Carciofi alla romana

Ingredienti per 4 persone

8 carciofi romaneschi
mentuccia
prezzemolo
una manciata di basilico
1 spicchio d’aglio
vino bianco secco
sale e pepe

Pulire bene i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e poi con l’aiuto di uno scavino tutta la peluria interna facendo attenzione a non rompere il carciofo. Lasciate anche il gambo per una lunghezza di 4-5 cm.  Immergere subito i carciofi in acqua acidulata con succo di limone per non farli annerire.
Nel frattempo preparare un trito molto fine di prezzemolo, mentuccia e aglio e porlo in una ciotolina, in seguito salare e pepare.
Rotolare i carciofi nel trito facendo in modo che le foglie e la base stessa vengano ben conditi, mettere inoltre anche un pizzico di trito al centro del carciofo.
Preparare una casseruola che contenga giustamente i carciofi ma non troppo larga, mettere abbondante olio sul fondo, inserire i carciofi nella casserula poggiadoli dritti sulla base, mettere nella casseruola acqua e vino fino ad arrivare ad 1/3 del carciofo. E’ consigliabile usare 2/3 di acqua ed 1/3 di vino. L’acqua ed il vino vanno aggiunti facendoli scorrere sul bordo della casseruola per evitare che lavino via le erbe aromatiche. Cuocete ora a fuoco basso e coprendo con il coperchio. Meglio ancora sarebbe prendere della carta da forno e inzupparla d’acqua e metterla poi sopra i carciofi quasi a formare un cappello largo come tutta la casseruola e non come semplice coperchio.  Durante la cottura aggiungere altra acqua o olio secondo necessità.
Quando i carciofi sono cotti vanno dorati su tutti i lati e quindi devono essere anche coricati ma la casseruola non sarà larga abbastanza per contenerli tutti in questo modo. Il mio consiglio è quello di preparare un piatto per posare temporaneamente alcuni carciofi, aggiungere olio nella casseruola e coricare i rimanenti, alzare la fiamma e dorarli su tutti i lati, a questo punto togliere quelli dorati e inserire gli altri dorandoli alla stessa maniera facendo attenzione a non bruciarli.
I carciofi sono pronti e possono essere mangiati sia caldi come contorno sia freddi come antipasto.

Buon appetito!

Carciofi alla romana

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento