Archivi per la categoria ‘Contorni’

Insalatina di songino, salmone affumicato e lamponi

Eccomi di nuovo sul blog, questa volta per raccontarvi un’insalatina fresca e sfiziosa, di quelle che in estate non fanno mai male.
La sua preparazione è veramente rapida, per quanto riguarda gli ingredienti forse a Roma trovare i lamponi non è poi così semplice ma molti supermercati li hanno anche freschi.

Ingredienti (per 2 persone)
200gr salmone affumicato
songino o valeriana (sono la stessa cosa)
aceto di lamponi (io l’ho preso da IKEA)
lamponi freschi (circa 20)
sale e pepe
olio extra vergine

Laviamo bene il songino e asciughiamolo. La quantità è soggettiva, l’importante è che il salmone poi non risulti troppo e vada a sovrastare il sapore del songino.
Andiamo adesso a tagliare il salmone in strice NON troppo sottili lo uniamo all’insalata.
Prepariamo ora la vinagrette, andiamo quindi a miscelare 2/3 di olio extra vergine e 1/3 di aceto di lamponi assieme ad un paio di pizzichi di sale e una macinata di pepe neri. Emulsioniamo il tutto con una forchetta e lasciamo da parte.
Aggiungiamo la metà dei lamponi e condiamo con metà della vinaigrette (se notate che l’olio e l’aceto si sono separati emulsionate di nuovo con la forchetta).
Serviamo adesso nei piatti andando a decorare con gli altri lamponi e con la rimanente vinaigrette.

Come direbbe un famoso chef scozzese in tv: “Insalatina di songino, salmone affumicato e lamponi…DONE”
Io dico solo Buon appetito :-)

Indivia riccia saltata con uvetta e speck

Propongo questa ricetta che ho realizzato diverso tempo fa senza prendere nota di temi, dosi e robe simili quindi sarò davvero approssimativo.
Un contorno abbastanza veloce per mangiare in modo diverso l’indivia che a me piace molto, ne mangerei a vagonate.

Per questo contorno scaldate in una capiente padella da salto dell’olio evo e uno spicchio d’aglio, quando l’olio sarà insaporito aggiungete lo speck e fatelo ben rosolare, inserite una manciata di uvetta che avrete precedentemente fatto rinvenire in acqua tiepida.
A questo punto tuffate l’indivia in padella e fatela ben insaporire. Non dovrete cuocere molto altrimenti l’indivia si ammollerà tutta, al contrario invece, cuocendola per soli 2-3 minuti manterrà la croccantezza e un bel colore verde (anche l’occhio vuole la sua parte).
Salate, pepate e servite.

Non esagerate con lo speck (detto da me poi) altrimenti il suo sapore deciso andrà a coprire completamente tutto il resto

Buon appetito

Carciofi alla romana

Ingredienti per 4 persone

8 carciofi romaneschi
mentuccia
prezzemolo
una manciata di basilico
1 spicchio d’aglio
vino bianco secco
sale e pepe

Pulire bene i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e poi con l’aiuto di uno scavino tutta la peluria interna facendo attenzione a non rompere il carciofo. Lasciate anche il gambo per una lunghezza di 4-5 cm.  Immergere subito i carciofi in acqua acidulata con succo di limone per non farli annerire.
Nel frattempo preparare un trito molto fine di prezzemolo, mentuccia e aglio e porlo in una ciotolina, in seguito salare e pepare.
Rotolare i carciofi nel trito facendo in modo che le foglie e la base stessa vengano ben conditi, mettere inoltre anche un pizzico di trito al centro del carciofo.
Preparare una casseruola che contenga giustamente i carciofi ma non troppo larga, mettere abbondante olio sul fondo, inserire i carciofi nella casserula poggiadoli dritti sulla base, mettere nella casseruola acqua e vino fino ad arrivare ad 1/3 del carciofo. E’ consigliabile usare 2/3 di acqua ed 1/3 di vino. L’acqua ed il vino vanno aggiunti facendoli scorrere sul bordo della casseruola per evitare che lavino via le erbe aromatiche. Cuocete ora a fuoco basso e coprendo con il coperchio. Meglio ancora sarebbe prendere della carta da forno e inzupparla d’acqua e metterla poi sopra i carciofi quasi a formare un cappello largo come tutta la casseruola e non come semplice coperchio.  Durante la cottura aggiungere altra acqua o olio secondo necessità.
Quando i carciofi sono cotti vanno dorati su tutti i lati e quindi devono essere anche coricati ma la casseruola non sarà larga abbastanza per contenerli tutti in questo modo. Il mio consiglio è quello di preparare un piatto per posare temporaneamente alcuni carciofi, aggiungere olio nella casseruola e coricare i rimanenti, alzare la fiamma e dorarli su tutti i lati, a questo punto togliere quelli dorati e inserire gli altri dorandoli alla stessa maniera facendo attenzione a non bruciarli.
I carciofi sono pronti e possono essere mangiati sia caldi come contorno sia freddi come antipasto.

Buon appetito!

Carciofi alla romana

Lo Stoemp Belga alle carote (personalizzato)

Lo Stoemp (che si legge stump) è un piatto che si prepara in Belgio, per alcuni versi simile ad un purè di patate al quale, però si aggiungono altre verdure e vegetali come piselli, cavolo, porri e carote. In questa ricetta vediamo un wortelstoemp (stoemp di carote) personalizzato
Leggi il resto di questo articolo »

Rösti di patate con speck

Questa che vi propongo è una gustosa variante dell’originale che prevede l’aggiunta di poca farina e speck. E’ una ricetta tipica di paesi come Svizzera e Austria anche se compaiono spesso sulle tavole del nord italia.

Ingredienti (per circa 10 rösti):
500-600 gr di patate
50gr di farina
100gr di speck

Pelate  le patate e tagliatele a striscioline  usando una grattugia a fori larghi, come quelle che si usano per le carote, e raccoglietele in una ciotola nella quale aggiungerete la farina e lo speck. Se avete lo speck affettato tagliatelo a stricioline non troppo piccole, se avete invece lo speck in trancio potete fare dei bei cubetti.
Amalgamate bene con le mani  e poi formate delle palline che poi schiaccerete fino a formare delle frittelline.
Friggete ora i rösti in una padellina con olio caldo per circa 3-4 minuti a lato,  scolarli dall’olio in eccesso e servirli ancora caldi.

Budini agli spinaci

Ingredienti (per 4 persone)

250 gr di spinaci (vanno bene anche quelli congelati)
80 gr di emmenthal grattugiato
mezzo litro di latte
1 uovo
2 tuorli
sale q.b.
poco burro
Leggi il resto di questo articolo »

Patate golose

Ingredienti per 4 persone:
8 patate di dimensioni medie
aglio
rosmarino
sale e olio

Pelare le patate, sciacquarle sotto l’acqua corrente per togliere eventuale terra e tagliarle a tocchi. Mettete sul fuoco una pentola con acqua e portate a ebollizione. Salate e poi gettate nell’acqua le patate a tocchi. Cuocete per 10 minuti e poi scolate. A questo punto prendete una padella e scaldate dell’olio con uno spicchio d’aglio, unire le patate, salate e aggiungete il rametto di rosmarino. Fate cuocere mescolando spesso per non far attaccare le patate al fondo della padella per circa 20 minuti a fuoco medio. Le patate formeranno una gustosa crosticina.
Servite caldeIMG_1337