Marmellata di pere e zenzero con pepe rosa e cioccolato fondente

Ebbene sì, non lo nego: molto spesso mi soffermo a leggere ricette di altri food blogger e prendendo spunto, a volte copio le ricette, avolte le rielaboro a mio gusto. Questa volta mi sono soffermato su una ricetta di Luca, che conosco personalmente, e di una ricetta che ha postato sul suo blog di recente http://perunpugnodicapperi.blogspot.com/2011/11/confettura-extra-di-pere-e-zenzero-di.html ma non mi sono limitato a copiarla e ho cercato di renderla ancora più particolare aggiungendo due altri ingredienti: il pepe rosa e la cioccolata fondente.
Veniamo agli ingredienti:
1.8kg di pere mature pulite, con bucce e torsolo eravamo sui 2.6kg (io ho usato pere di diverse qualità perchè sono andato a scegliermele al mercato e prendevo quelle molto mature)
800gr di zucchero di canna
50gr di radice di zenzero fresca
50 gr di cioccolato fondente
pepe rosa
acquavite di pera Pircher

Per prima cosa occorre pulire le pere togliendo quindi la buccia, i torsoli e i semi. Una volta pulita la frutta va tagliata a tocchi e messa direttamente in una casseruola assieme ad un bicchiere d’acqua. Accendere il fuoco e lascar cuocere per circa un’ora.
Trascorso questo tempo va aggiunto lo zucchero di canna per poi lasciar cuocere ancora un’altra ora.
A questo punto va aggiunto lo zenzero grattugiato e, trascorsa una buona mezz’ora anche una bella macinata di pepe rosa che aggiungerà un bel profumo alla vostra marmellata. Una bella mescolata e poi frullate tutto (io ho preferito non frullare troppo finemente perchè mi piace sentire la frutta sotto i denti).
Riaccendete il fuoco e fate riprendere il bollore, aggiungete la cioccolata fondente e quando è bella sciolta fate la prova del piattino: versate un po’ di marmellata su un piattino, lasciate raffreddare ed inclinate il piattino. Se la densità è quella che desiderate la marmellata è pronta. Considerate che nel frattempo la marmellata avrà cotto ancora qualche minuto mentre quella sul piattino si freddava. Prima di spegnere aggiungete un bicchierino di acquavite di pere (volendo potete sostituire con mezzo bicchierino di rhum bianco) e il gioco è fatto.
Versate nei barattoli quando la marmellata è ancora calda, chiudete i barattoli e capovolgeteli.
Io di solito lavo bene i barattoli con acqua ben calda, li lascio asciugare e poi li passo in forno a 100-150° per circa 10 minuti assieme ai tappi.

LA STERILIZZAZIONE
Quando i vasetti saranno freddi preparate una pentola che possa contenerli tutti adagiando prima un canovaccio sul fondo, mettete i barattoli nella pentola e per non farli sbattere durante la bollitura potete separarli utilizzando ancora dei  canovacci, coprite i barattoli con acqua e mettere sul fuoco. Fate bollire per circa 15 minuti facendo attenzione che l’acqua sia sempre sopra i tappi.
Dopo 15 minuti togliete i barattoli e lasciateli raffreddare capovolti.
Quando saranno freddi girateli e controllate che il tappo sia rientrato. Se premendolo col dito non ritorna su allora significa che si è creato il sottovuoto. Potete ripetere l’operazione se qualche tappo risultasse ancora rialzato. Se alcuni tappi sono difettosi il sottovuoto potrebbe non formarsi, in questo caso consumate la marmellata rapidamente.

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento