Millefoglie di tacchino e patate con mosto cotto

Ingredienti per 4 persone
500gr di straccetti di tacchino
16 fette di patate
la scorza di 1 arancia
2 spicchi d’aglio
maggiorana
mosto cotto
rosmarino

Per prima cosa è necessario mettere a marinare gli straccetti.  Se avete comprato degli straccetti ma sono troppo grossi, con un bel coltello tagliateli in modo che siano larghi 1cm circa (foto1), quindi in una ciotola mettete la carne, uno spicchio d’aglio tagliato a metà e privato dell’anima, la scorza grattugiata di un arancia – meglio se non trattata – olio, poco sale, pepe e la  maggiorana tritata molto finemente. In ultimo aggiungete un cucchiaio di mosto cotto.
Mescolate bene e fate marinare per 15-20 minuti.(foto2)

Nel frattempo pulite bene le patate e tagliatele a fette di circa 1/2 cm(foto3), in una padella fate scaldare dell’olio, uno spicchio d’aglio in camicia e un rametto di rosmarino a fuoco basso. Quando è caldo mette tante fette fino a riempire la padella facendo attenzione a non sovrapporle, meglio cuocerle in due mandate. Quando le patate saranno belle dorate mettetele da parte e asciugate l’olio in eccesso e salate(foto4). Attenzione a non bruciare aglio e rosmarino, meglio levarlo prima ed eventualmente metterne dell’altro.

Dopo aver cotte le patate togliete il rametto di rosmarino e aggiungete 3/4 cucchiai di mosto cotto, fate saltare rapidamente gli straccetti – 1 massimo 2 minuti di cottura – e impiattate alternando strati di patate -che metterete alla base – e strati di carne. L’ultimo strato dovrà essere di patate. Potete guarnire con un ciuffettino di rosmarino.
Buon Appetito!

millefoglietacchino

NOTE:
Il mosto cotto in alcune regioni è conosciuto anche come Saba

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento