Risotto allo zafferano con cacao e caffè

Volendo preparare un risottino insolito, mi sono messo a cercare come perparano il risotto alla milanese i grandi chef. Senza la presunzione di copiarli ho visto che alcuni utilizzano cacao e caffè per dare un tocco in più e ho deciso di provare.
Nel dubbio tra cacao e caffè io ho usato tutti e due in parti non uguali.

Ingredienti (per 4 persone)
320 gr riso Carnaroli
3 bustine di zafferano
1/2 bicchiere di vino bianco secco
brodo di carne
1 cipolla
formaggio di pecora semistagionato
burro
sale
1 cucchiaino di cacao amaro in polvere
1/2 cucchiaino di caffè in polvere

Come sempre iniziamo a preparare un buon brodo di carne, non troppo ricco.Un brodo di pollo va bene.
Quando il brodo è pronto possiamo iniziare a preparare un risotto classico. Andiamo a tritare la cipolla e la facciamo imbiondire in tegame assieme al burro (sì in genere uso l’olio però questo giro mi andava il burro).
Quando la cipolla sarà imbiondita aggiungete il riso e fatelo tostare per 2-3 di minuti a fuoco medio. Sfumiamo col vino bianco e attendiamo che il vino sia evaporato. Iniziamo a coprire con il brodo e facciamo cuocere a fuoco lento. Il brodo deve essere aggiunto man mano che si consuma. Dopo circa 10 minuti aggiungiamo lo zafferano e proseguiamo nella cottura.
Nel frattempo mescoliamo le polveri di caffè e cacao.
Quando il riso è al dente e la cottura quasi ultimata spegniamo il gas. Aggiungiamo qualche fiocco di burro, il formaggio di pecora grattugiato e mescoliamo con energia poi copriamo il tegame e lasciamo riposare per un paio di minuti. Tenete presente che in questi minuti il risotto tenderà ad asciugare un pochino e quindi regolatevi per il risultato finale. Il risotto dovrà avere i chicchi separati ma non dovrà essere asciutto, dovrà piuttosto essere cremoso.
Andiamo ad impiattare spolverando la superficie con la polvere di cacao e caffè.
Serviamo rapidamente prima che il risotto raffreddi.

Buon appetito

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento