Articoli marcati con tag ‘Erste+Neue’

Simposio 2012 – un gustoso resoconto

Ieri ho avuto l’occasione di essere accreditato presso il Simposio 2012, un evento dedicato all’eccellenza dell’enogastronomia italiana e le promesse sono state veramente confermate.

Tutti i prodotti da me degustati sono stati degni di menzioni d’onore e medaglie d’oro ma, la cosa che più mi piace in queste occasioni, è il fatto di poter parlare con i produttori, ascoltare le loro storie, vedere gli occhi che brillano quando ti raccontano i loro prodotti. Storie fatte di dedizione, passione, impegno, a volte anche di un pizzico di follia, storie che ti fanno apprezzare il valore autentico di quel cibo o di quel vino che spariranno nella tua bocca in pochi secondi.

Non me ne vogliano i tanti produttori presenti ma non ho avuto modo di parlare e degustare tutto ciò che era esposto, ma alcuni prodotti/produttori mi hanno colpito.  E’ stato simpatico per me constatare una certa corrispondenza tra il produttore e il prodotto. Prodotti austeri, importanti presentati con stile impeccabile, con eleganza  e prodotti più rustici presentati e raccontati con quel piglio verace tipico dell’uomo di campagna. Personalmente io prediligo questa seconda categoria perchè riesce a coinvolgermi pienamente e a farmi entrare nella sua dimensione ma ciò non significa che i primi non sappiano valorizzare quanto producono con la stessa dedizione.

Inizio il mio racconto da quelli che sono i miei nuovi idoli: “La bottega di Serafino” (sito web http://www.saporiterreamatriciane.it) allevatori e produttori, legati al territorio di Amatrice, che seguono tutta la filiera dalla nascita alla ditribuzione.  Cavallo di battaglia il “Nero Sabino”, razza autoctona allevata allo stato semibrado, con la quale vengono realizzati prodotti come prosciutto, guanciale, marotta, capocollo, pancetta, salame e salame di fegati. I formaggi, prevalentemente di pecora, sono tutti da scoprire.

La Bottega di Serafino

Cambio radicale e passo a Friultrota (sito web http://www.friultrota.it), da San Daniele del Friuli, terra di Prosciutti, emerge questa ditta che alleva e confeziona pesce affumicato di alta qualità. Ho avuto il piacere di mettere a confronto il salmone (scozzese e non allevato da loro) e la trota affumicata, seguita e curata dalla nascita al confezionamento. Un prodotto sorprendente che, personalmente, ho preferito di gran lunga al salmone. La trota, con carni più magre rispetto a quelle del salmone, si lascia mangiare una fetta dopo l’altra con estrema facilità. E per accompagnare questo splendido prodotto ho provato il Sauvignon Blanc di Erste+Neue (http://www.erste-neue.it/). Inutile negare la mia predilezione per i vini alto atesini e in questo Savignon Blanc, pur non essendo un esperto degustatore, ho ritrovato le caratteristiche dei bianchi dell’ Alto Adige.

Dall’Alto Adige al Piemonte, dal vino ai formaggi, incontrando l’azienda Luigi Guffanti dalla provincia di Novara (http://www.guffantiformaggi.com) con formaggi d’alpeggio di qualità superiore, un gorgonzola che invita più di un cesto di ciliege.
Restando in Piemonte si passa per la provincia di Cuneo, con il Cioccolato Venchi e la gentile ragazza dello stand che ha sopportato le mie scorribande cioccolatose alla ricerca di quanto di più amaro avesse a disposizione: le Fave Cuor di Cacao!  Credo che me le sognerò la notte

Luigi Guffanti

Con un paio d’ore di viaggio si arriva in Valtellina, con l’azienda Bongetta (http://www.bongetta.it) che propone il Bitto e il Casera della Valtellina. Non ho parlato direttamente con loro ma i prodotti sono riusciti a siegare altrettanto bene tutto il lavoro che c’è dietro.

Un sorso di prosecco e si arriva in Veneto, visitando l’azienda Rebuli da Saccol di Valdobbiadene (http://www.rebuli.it) che mi offerto in degustazione un Prosecco Millesimato della Linea Foglia, dal sapore morbido e fruttato, che non ha sfigurato con i salumi che stavo provando in quel momento.

Scendo verso la Toscana e incontro la Macelleria Tozzetti, che cura tutte le fasi dall’allevamento alla preparazione e vendita, con una filiera molto più che corta per un vero km0.

Ritorno nel Lazio da dove ho iniziato il mio racconto e mi fermo in provincia di Roma, a Monterotondo, dal signor Taddei di Antichi Sapori-Cherubino, per ritrovare quesi sapori che fanno parte della mia tradizione culinaria, quei prodotti che ormai sono così familiari che alle volte tendo a dimenticare. E parlo della Coppa di Testa in ben due versioni, della pancetta aromatizzata con pepe verde, delle coppiette. Tutto preparato con l’esperienza di un’attività che si tramanda da oltre cinquant’anni.

Antichi Sapori Cherubino

Sempre nel lazio finisco per parlare dell’amico Andrea Fralleoni del Birrificio Free Lions che ha proposto quasi tutte le birre attualmente in commercio. E’ stato molto positivo, considerata la mia passione per la birra artiginale e il mio hobby, ossia l’homebrewing, notare che molti operatori del settore si stanno interessando al prodotto birrario artigianale. Le birre di Free Lions sono caratterizzate da una carbonazione non eccessiva e pertanto risultano molto beverine.>

Infine qualche parola sull’organizzazione: forse le sale su livelli diversi potrebbero aver penalizzato qualcuno ma nel complesso la giornata, almeno quella di ieri, si è svolta senza apparenti intoppi e questo lascia intendere che tutto sia stato pensato e gestito in maniera ottimale. Bravi!

Alla fine un giro allo shop ha completato la giornata.