Articoli marcati con tag ‘patate’

Come tagliare le zucchine

O meglio come tagliare gli ortaggi.
Questa volta non vi propongo una ricetta, piuttosto un piccolo suggerimento su come tagliare le zucchine. In realtà si può usare la stessa tecnica anche per altri ortaggi come carote, patate, peperoni.
Alla fine vi mostro anche a cosa mi serviva tutto ciò, giusto per darvi un’idea.

Come si vede dal video, per le zucchine la parte centrale si toglie perchè è ricca di semi e diventa amara. In questo caso io ho usato zucchine non troppo fresche e pertanto ho tolto una buona parte del centro. Se le zucchine sono più fresche delle mie si può anche essere meno spreconi di me.

Spero vi torni utile questo piccolo tutorial

Per le patate, dopo aver tagliato una prima fetta che ci consente di avere una base piatta, giriamo la patata poggiandola appunto sulla base e tagliamo altre fette. Queste fette poi, con lo stesso procedimento visto nel video, si tagliano a julienne e poi di nuovo secondo la dimensione che vi serve. Stessa cosa si può fare con le carote e col sedano. In questo modo, ad esempio, si può ottenere una base per un soffritto.

Zuppa ai cinque cereali, patate e speck

Questi piatti rustici, con pochi ingredienti  e di preparazione decisamente semplice risultano sempre saporiti e sono anche salutari.

Ingredienti (per 4 persone)

mix di cereali 280-300gr
2 patate medie (circa 500gr)
1/2 scalogno
70gr di speck in unica fetta
brodo di carne 1,5lt
olio evo

Preparate come prima cosa il brodo, nel frattempo tagliate 2/3 dello speck a cubetti e 1/3 a bastonicno. Mettele lo speck in un padellino e fatelo rosolare. Tenete da parte quello tagliato a bastoncino.
Quando sarà pronto lo speck tagliate finemente mezzo scalogno e fatelo appassire a fuoco dolce nel tegame, aggiungete ora lo speck a cubetti e fate insaporire. Tagliate nel frattempo le patate a cubetti non troppo grossi, 2-3cm, e aggiungeteli allo speck e cipolla e fate rosolare per un paio di minuti alzando la fiamma.
Trascorso questo tempo aggiungete nel tegame il mix di cereali e il brodo e lasciate cuocere per circa 15 minuti.
Se preferite una zuppa più asciutta non aggiungete subito tutto il brodo per la cottura ma lasciatene un poco da parte ed aggiungetelo eventualmente strada facendo se dovesse asciugarsi troppo.
Servite e decorate con i bastoncini di speck tenuti in caldo e volendo potete aggiungere un filo d’olio a crudo.

Il livello di affumicatura dello speck può incidere molto nel bilanciamento del piatto, quindi se non siete grandi appassionati di questo sapore assaggiate lo speck per capire se  è il caso di ridurre un poco la quantità. Per me che sono un grande amante non c’è davvero nessuno scrupolo anche nell’aumentare la dose :-)

Buon Appetito!

zuppa di cereali,patate e speck

Millefoglie di tacchino e patate con mosto cotto

Ingredienti per 4 persone
500gr di straccetti di tacchino
16 fette di patate
la scorza di 1 arancia
2 spicchi d’aglio
maggiorana
mosto cotto
rosmarino

Per prima cosa è necessario mettere a marinare gli straccetti.  Se avete comprato degli straccetti ma sono troppo grossi, con un bel coltello tagliateli in modo che siano larghi 1cm circa (foto1), quindi in una ciotola mettete la carne, uno spicchio d’aglio tagliato a metà e privato dell’anima, la scorza grattugiata di un arancia – meglio se non trattata – olio, poco sale, pepe e la  maggiorana tritata molto finemente. In ultimo aggiungete un cucchiaio di mosto cotto.
Mescolate bene e fate marinare per 15-20 minuti.(foto2)

Nel frattempo pulite bene le patate e tagliatele a fette di circa 1/2 cm(foto3), in una padella fate scaldare dell’olio, uno spicchio d’aglio in camicia e un rametto di rosmarino a fuoco basso. Quando è caldo mette tante fette fino a riempire la padella facendo attenzione a non sovrapporle, meglio cuocerle in due mandate. Quando le patate saranno belle dorate mettetele da parte e asciugate l’olio in eccesso e salate(foto4). Attenzione a non bruciare aglio e rosmarino, meglio levarlo prima ed eventualmente metterne dell’altro.

Dopo aver cotte le patate togliete il rametto di rosmarino e aggiungete 3/4 cucchiai di mosto cotto, fate saltare rapidamente gli straccetti – 1 massimo 2 minuti di cottura – e impiattate alternando strati di patate -che metterete alla base – e strati di carne. L’ultimo strato dovrà essere di patate. Potete guarnire con un ciuffettino di rosmarino.
Buon Appetito!

millefoglietacchino

NOTE:
Il mosto cotto in alcune regioni è conosciuto anche come Saba

Zuppa di farro e patate

Ingredienti (per 4 persone)
4 pugnetti di farro
1 cipolla
1 costa di sedano
2 patate di media grandezza
100gr di polpa di pomodoro
2 cucchiai di olio extra vergine
100gr di vino bianco
peperoncino
1lt fondo vegetale
sale

Tritare cipolla e sedano e farli rosolare con l’olio in una casseruola. Ricordate sempre che per un buon soffritto, le verdure vanno messe subito assieme all’olio e non dopo quando questo è già caldo.
Quando le verdure sono rosolate sfumare con il vino bianco e solo a completa evaporazione aggiungete il pomodoro. Dopo un paio di minuti aggiungere il fondo vegetale, il farro ben lavato, le patate tagliate a tocchetti non troppo piccoli e il sale.
Fate cuocere a fiamma bassa per un’ora circa mescolando spesso.
A cottura ultimata regolare di sale  se necessario e volendo anche del peperoncino.

Buon appetito!

Zuppa di farro e patate

Baccalà con patate

Questa ricettina semplice nasce in una sera di novembre quando cerchi dei suggerimenti per cucinare ma in dispensa non c’è quello che ti serve e allora dici: e chi se ne frega…io lo faccio a modo mio. E così è stato. Tutte le ricette che trovavo in rete per cucinare il baccalà (la mia prima volta) volevano il pomodoro e io il pomodoro non ce l’avevo e allora l’ho fatto senza pomodoro.

Ingredienti per 2 persone:
500gr di baccalà già ammollato
farina
2 alici sott’olio
2 patate di medie dimensioni
1 spicchio d’aglio
cipolla

Dopo aver lasciato in ammollo il baccalà per due giorni e avendo cambiato acqua almeno due volte al giorno tagliate il pesce in grossi pezzi che poi dovete infarinare. Nel frattempo in padella scaldate l’olio, lo spicchia d’aglio schiacciato che poi leverete e della cipolla. Quando l’olio sarà caldo aggiungete le due alici e con un cucchiaio di legno fatele sciogliere nell’olio. A questo punto aggiungete il pesce a pezzi e fatelo rosolare a fiamma alta per alcuni minuti, sfumate con del vino bianco, abbassate la fiamma e fate cuocere per 10-15 minuti.
Tagliate le patate a tocchi e unitele al pesce e cuocete almeno per altri 15 minuti fino a che il baccalà non è cotto al punto giusto.
Servire caldo