Articoli marcati con tag ‘pizza’

La pizza al formaggio

Ingredienti
4 uova
4 etti di farina
1 ½  di formaggio misto grattugiato( 1 etto di formaggio di pecora e ½ etto di pecorino romano)
½ bicchiere di olio di semi
1 bicchiere di latte
1 pizzico di sale
2 bustine di lievito istantaneo per pizza e focacce
1 fetta di groviera fatta a dadini (circa 1 ½  etti)
1 fetta di prosciutto cotto di 1 etto circa a dadini

Lavorare le uova, la farina, il sale, l’olio, il latte e il lievito e poi aggiungere i formaggi e il prosciutto tagliati a dadini.
Continuate a lavorare fino a che il tutto sia ben amalgamato.
Ungere uno stampo per ciambellone e riempirlo fino a metà con l’impasto, volendo potete usare una pentola d’alluminio diametro 22cm.
Infornare e cuocere un’ora a 180° in forno tradizionale e 200° in forno ventilato
Se volete prepararla con la macchina del pane inserire gli ingredienti nell’ordine seguente: uova, olio e latte, poi sopra mettere la farina, formaggi e prosciutto a dadini e infine il lievito.  In base ai programmi di cottura che ha la vostra macchina, sceglietene uno che mantenga morbido senza cuocere troppo.

Gnam gnam

La pizza di Pasqua all’anice di nonna

Prima di Pasqua tutti i blog hanno sicuramente pubblicato qualche ricetta per colazioni e pranzi, io per motivi di tempo e di organizzazione pubblico solo adesso quello che per me è un classico da sempre. Ebbene sì, per quanto io torni indietro con i ricordi la mia colazione di Pasqua si fa con la pizza all’anice di nonna. Dopo tanti anni a scrocco ho deciso di provare a farla anche io. I risultati sono migliorabili ma cercare di eguagliare al primo colpo una tecnica messa a punto in qualche decina d’anni mi pare un po’ troppo.
Il procedimento non era segnato sulla ricetta quindi sono andato un po’ a intuito.

Dopo tante chiacchiere arrivo alla ricetta. Con le dosi indicate riesco a fare 3 pizze da circa 700gr.
Ingredienti:
1.3kg Farina manitoba
125gr lievito di birra
7 uova
400gr zucchero
15gr circa di anice in semi
1/2 bicchiere di marsala
1 cucchiaino di cannella
1 bustina di vanillina
1 bicchiere di olio
1 bicchiere di latte
1 bicchierino di alchermes
1 pizzico di sale

Come prima cosa pulire i semi di anice dal picciolo sfregandoli fra le mani. Mettere i semi di anice a bagno nel marsala per almeno due-tre ore.
Sciogliere il lievito nel latte tiepido, nella ciotola dell’impastatrice mettere la farina, lo zucchero, la cannella e la vanillina, avviare al minimo e aggiungere a filo il latte tiepido con il lievito. Aggiungere ora 3 delle 7 uova e lavorare il composto aspettando che le uova vengano assorbite e poi aggiungere alternando un uovo e un po’ dell’olio fino a terminare i due ingredienti. Aggiungere ora il marsala con i semi d’anice e l’alchermes.
Lavorare ancora qualche minuto. Ungete tre pentole dall’uminio di 22cm di diametro, dividete l’impasto in tre parti e formate tre palle che metterete nelle pentole. Copritele con della pellicola e lasciate lievitare al tiepido (circa 30°) fino a che avranno raggiunto il bordo della pentola.
Terminata la lievitazione scaldare il forno a 180°, spennellare del tuorlo d’uovo sulla superficie delle pizze e infornare per un’ora circa. E’ consigliato inserire un pentolino colmo d’acqua sul fondo del forno per creare un po’ di vapore e consentire ancora alle pizze di crescere.

Come vi dicevo anche se la Pasqua è passata potete sempre provare.

 


20120410-121036.jpg